Noi, Fidenza

Ho 46 anni sono sposato, abito nel quartiere Corea e vivo da sempre a Fidenza, la Città che mi ha insegnato tre parole che valgono una vita intera: coraggio, semplicità e fiducia.
Sono un ingegnere civile e lavoro all'Interporto di Parma come responsabile dell’area tecnica.
Dal 2014 sono Sindaco della nostra Città. Un incarico che ho portato avanti con l’unico metodo che conosco: lavorare sodo, lavorare tanto senza mai chiedere per chi voti ma solo “cosa sei disposto a fare”.
In cinque anni abbiamo portato opere pubbliche e investimenti ovunque, abbiamo dimostrato che il futuro non si aspetta ma si costruisce ora. Perché Fidenza sa fare cose che le altre città possono solo immaginare.

Scarica il Curriculum Vitae - Scarica il Certificato Penale

Fidenza è ripartita

In questi cinque anni Fidenza è tornata grande. Nel 2014 il Comune investiva 73 euro in opere pubbliche per ogni fidentino. Nel 2019 siamo arrivati a 984 euro e non ci fermiamo. Non ci interessa la solita storiella del “saremo operativi il giorno dopo il voto” perché già oggi stanno procedendo i nuovi cantieri per 45 milioni di investimenti fino al 2023.

Dai nostri bambini e ragazzi

In soli 36 mesi abbiamo realizzato dal nulla la nuova scuola agroindustriale “Solari”. E le nostre scuole sono sismicamente sicure e senza sprechi d’energia.

Dalle nostre strade

La città è diventata bella, pulita e ordinata. Con le riqualificazioni stradali (le nuove via Zani, via Malpeli e tutta l’area del mercato).

Dalle nostre eccellenze

Fidenza oggi è internazionale: mai così tanti turisti, l’anolino ha ottenuto il marchio De.Co e la candidatura Unesco della via Francigena è pronta per Parigi.

Cinque buoni motivi

Ok. Non ci piacciono formule vuote che parlano di un futuro che verrà. Ci piace lavorare sodo per il presente, perché il futuro si costruisce oggi. Scelgo Andrea Massari perché il futuro è una cosa vera, che tutti possono misurare. E il futuro è a prova di pedalata: se facciamo un giro in bici in Città, nelle colline e nelle frazioni il cambiamento di Fidenza si vede e si tocca con mano. Un cambiamento che può proseguire per cinque buoni motivi:

Per continuare la rivoluzione della viabilità

Noi fidentini facciamo cose straordinarie, che altri possono solo immaginare. Addio alle code in centro e al semaforo di via Mazzini con il nuovo sottopasso di via Mascagni. Addio a 6.000 auto/giorno nel quartiere Luce, spedite sulla bretella di via Illica. E via a chiudere l’anello della tangenziale Sud.

Per accompagnare le nuove generazioni

Avanti veloce con le tre nuove scuole di Fidenza. La scuola “Il Seme” di Castione si amplia e riporta a casa tutti i suoi studenti. La scuola Verde diventa un Campus al centro del parco nel quartiere Villa Ferro, con nuove sezioni di scuola materna. Per l’Itis “Berenini” e il Polo Licei: missione ampliamento e massimo comfort.

Per promuovere lo sviluppo locale, ancora

48 aziende si sono ampliate o hanno scelto per la prima volta Fidenza. 1.163 nuovi posti di lavoro. Non ci fermiamo: puntiamo a 2.000 posti nella più grande area d’attività che esiste tra Milano e Bologna: oltre 500.000 metri quadrati tra via Marconi e la zona del casello.

Per tenere unita la nostra comunità

Qui a Fidenza welfare significa non solo proteggere ma aiutare chi è più debole a rifarsi una vita. Fra 20 mesi avremo la nuova casa protetta ampliata. E in piazza della Repubblica nascerà un polo interamente dedicato ai ragazzi e la nuova sede del Centro per le Famiglie.

Per rendere Fidenza sempre più accessibile

Il centro storico è bello da vivere. E deve essere sempre più comodo. Abbiamo inventato la sosta gratis per 30 minuti, ora portiamo 300 nuovi parcheggi. 200 stalli gratuiti e senza limiti di tempo nella zona di via Croce Rossa all'ingresso Nord del nuovo sottopasso. 100 stalli nel Foro Boario (con la riqualificazione ex scalo merci, cantiere al via estate 2019).

Contattaci

C'è chi fa campagna elettorale. E c’è chi come noi da cinque anni semplicemente si confronta da fidentino coi fidentini e costruisce il cambiamento. No, questa per noi non è una campagna elettorale. E’ un altro modo per costruire la Fidenza che vola.